Repubblica Italiana
  • Home /  
  • News /  
  • Dal MiSE 100 milioni di euro per Wi-Fi e tecnologie emergenti Current section: Dal MiSE 100 milioni di euro per Wi-Fi e tecnologie emergenti

News 29 Oct 18

Dal MiSE 100 milioni di euro per Wi-Fi e tecnologie emergenti

Il CIPE – su richiesta del Ministero dello Sviluppo Economico – ha destinato 100 milioni di Euro per lo sviluppo del Wi-Fi e le tecnologie emergenti.

Nella seduta d’insediamento del 25 ottobre scorso il CIPE – su richiesta del Ministero dello Sviluppo Economico – ha destinato 100 milioni di Euro per lo sviluppo del Wi-Fi e le tecnologie emergenti (Intelligenza artificiale, Blockchain, Internet delle cose). In particolare, sono stati dirottati 95 milioni di Euro (5 milioni erano già previsti) per sviluppare tecnologie emergenti e in favore della diffusione capillare del wi-fi sul territorio nazionale, in linea con il mandato volto all’innovazione e alla centralità della rete voluto dal Ministro Luigi Di Maio.

Queste risorse erano state originariamente destinate, con delibera n. 105 del 22 dicembre 2017, alle seguenti linee di intervento:

a) un importo complessivo fino a 60 milioni di Euro per il cofinanziamento di progetti di ricerca, sperimentazione, realizzazione e trasferimento tecnologico aventi ad oggetto l’applicazione della tecnologia 5G a beni e servizi di nuova generazione promossi dalle regioni coinvolte nel progetto di sperimentazione pre-commerciale del 5G posto in essere dal MiSE

b) un importo complessivo fino a 35 milioni di Euro destinato al cofinanziamento di progetti promossi dalle altre regioni, altri Dicasteri o Enti pubblici di ricerca, per lo sviluppo dei servizi di nuova generazione.

c) un importo complessivo di 5 milioni di Euro destinato allo sviluppo della fase II del progetto wifi.italia.it

Alla luce della fase ormai avanzata dei progetti di sperimentazione pre-commerciale 5G, non ritenendo più attuale l’esigenza di impegnare le risorse assegnate ai progetti di ricerca e sperimentazione di cui alle precedenti lettera a) e b), il Ministero dello sviluppo economico ne ha richiesto la rimodulazione, per un totale di 95 milioni di Euro fatti salvi eventuali impegni di spesa già perfezionati, a favore di progetti volti a favorire la diffusione dei servizi in Wi-Fi sul resto del territorio nazionale, ad incentivare la ricerca e lo sviluppo nelle tecnologie emergenti (Blockchain, Intelligenza Artificiale, Internet delle cose) e, in generale, a perseguire gli obiettivi del Piano BUL.

L’intervento di cui alla lettera c) è già in fase di realizzazione in seguito all’emanazione di un apposito decreto da parte del Ministro Luigi Di Maio, per il tramite di Infratel Italia s.p.a, società interamente partecipata da Invitalia, con riferimento ai comuni interessati dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016 e, in via residuale, in tutti gli altri comuni con popolazione inferiore ai 2000 abitanti. Tale linea di intervento sarà ulteriormente rafforzata utilizzando le risorse destinate dalla recente delibera CIPE.

Altre News

News

Piazza Wifi Italia: 3725 adesioni online

E' il Comune di Osio Sotto, Lombardia, l'ultima amministrazione locale che ha aderito al Progetto, primo passo per l'installazione degli hotspot gratuiti.

Piazza Wifi Italia: 3725 adesioni online
News

WI-FI ITALIA negli ospedali 2108 Access point installati

Nell’ambito del progetto ‘’Piazza WiFi Italia’’ Infratel ItalIa S.p.A. in accordo con il MISE e in collaborazione con il partner tecnico TIM e il Ministero dell’Innovazione procederà alla fornitura e installazione fino a 5.000 Access Point WiFi negli ospedali pubblici che ne possono fare richiesta attraverso una comunicazione email a ospedaliwifitalia@infratelitalia.it

WI-FI ITALIA negli ospedali 2108 Access point installati
News

Piazza Wifi Italia arriva a Prato

Si allarga la rete Wifi “Piazza WiFi Italia”con l’adesione del Comune di Prato: trenta nuovi hotspot gratuiti. Il Comune di Prato estende la sua rete WiFi pubblica e gratuita, aderendo al progetto “Piazza WiFi Italia”, che aggiunge altri trenta hotspot Wifi a quelli già esistenti sul territorio e portando così in tutto a 64 i luoghi raggiunti dal servizio in città.

Piazza Wifi Italia arriva a Prato
News

Piazza WI-Fi Italia sbarca in Trentino

Il Trentino sarà un’unica, grande piazza digitale, da cui accedere in wifi ad Internet e ai servizi di futura generazione. Grazie all’accordo tra Provincia autonoma di Trento e il ministero dello Sviluppo economico (Mise), agli attuali 900 punti di accesso della rete Trentino WiFi si aggiungeranno nei prossimi mesi altri 700 punti, garantiti dall’implementazione del progetto “Piazza WiFi Italia” sul territorio provinciale

Piazza WI-Fi Italia sbarca in Trentino
News

Il progetto Piazza WiFI Italia arriva ad Accumoli

Attivati gli hotspot nel centro del reatino impegnato nella ricostruzione. Puntare sulla tecnologia per offrire più servizi ai cittadini è uno dei segnali che l’amministrazione di Accumoli ha voluto dare nell’impegnativo percorso di ricostruzione dopo il sisma del 2016, reso ancora più difficile dalla pandemia.

Il progetto Piazza WiFI Italia arriva ad Accumoli
News

Infratel Italia, Microsoft e Hevolus lanciano l'HoloMuseum a Castel del Monte

AI, Cloud Computing e la Realtà Mista di HoloLens rivoluzionano la visita al castello edificato per volere di Federico II di Svevia, capolavoro dell’architettura medievale. L’iniziativa rientra nel progetto Piazza Wi-Fi Italia del Ministero dello Sviluppo Economico e Infratel Italia per sostenere la diffusione di connettività e strumenti digitali e valorizzare il patrimonio culturale del nostro Paese  

Infratel Italia, Microsoft e Hevolus lanciano l\'HoloMuseum a Castel del Monte