Repubblica Italiana
  • Home /  
  • Dai Territori /  
  • Comune di Monte Santa Maria Tiberina Current section: Comune di Monte Santa Maria Tiberina

Dai Territori 21 Dec 21

Comune di Monte Santa Maria Tiberina

Pubblichiamo l’intervento di Letizia Michelini, Sindaco di Monte Santa Maria Tiberina, in Umbria, dove sono stati attivati gli hotspot gratuiti e che si aggiunge ai Comuni che hanno aderito al Progetto WiFi Italia.

“La nostra amministrazione ha aderito con convinzione al progetto Piazza Wifi Italia, anche e soprattutto in virtù delle mille possibilità che la rete offre per valorizzare al meglio e far conoscere “in tempo reale” le bellezze e la storia di questo nostro territorio, posto al confine tra Alta Valle del Tevere e Valdichiana, ricco di fascino naturalistico e storico.
 
Il territorio di Monte Santa Maria Tiberina, ricoperto da splendidi e lussureggianti boschi, pinete e ampi pascoli è attraversato da numerosi sentieri segnalati che si prestano a piacevoli escursioni a piedi, a cavallo e in mountain bike in ogni stagione dell'anno, dominando dall’alto le vallate sottostanti. Passeggiando, si possono incontrare di frequente daini, caprioli, scoiattoli ed ammirare il volo di gheppi e poiane. Ricchissimo di specie erbacee e arbusti è anche il sottobosco, dove si possono trovare numerose specie di funghi pregiati, tra i quali il Porcino e il Tartufo Nero.
 
Il borgo fortificato di Monte Santa Maria Tiberina, vero monumento architettonico che controlla da un’altitudine di 700 metri slm tutta l’Alta Valle del tevere, ha origine antichissime e, come dimostrato dai vicini siti archeologici e ritrovamenti di bronzi di Trestina e di Fabbrecce, fu certamente un villaggio etrusco situato alla destra del Tevere, in posizione avanzata per scambi commerciali con i vicini Umbri.
Il paese mantiene attualmente intatto il suo tessuto urbanistico medievale, testimonianza in pietra dell’antico feudo dei Marchesi del Monte. Questi, discendenti di quei marchesi detti “di Colle” che venuti in Italia al seguito dei Franchi conquistarono gran parte dell'Alta Valle del Tevere costruendo rocche e castelli in diversi punti strategici, con abile politica ottennero da papi ed imperatori concessioni e privilegi riuscendo a mantenersi indipendenti e ben saldi al potere per lunghi secoli, ricoprendo spesso importanti cariche pubbliche nelle città vicine e governando il territorio del comune odierno fino al 1815."