Repubblica Italiana
  • Home /  
  • Dai Territori /  
  • Comune di Vietri di Potenza Current section: Comune di Vietri di Potenza

Dai Territori 02 Nov 21

Comune di Vietri di Potenza

Pubblichiamo l'intervento di Christian Giordano, Sindaco di Vietri di Potenza, in Basilicata, dove sono stati attivati gli hotspot gratuiti e che si aggiunge ai Comuni che hanno aderito al Progetto WiFi Italia.

"Vietri di Potenza è un borgo che sorge su uno sperone roccioso dell’Appennino Lucano a 405 s.l.m., immerso nella incantevole Valle del Melandro, tra le più belle e suggestive dell’appennino meridionale. E’ definito “La Porta della Lucania” perché è il primo paese che dà il benvenuto a chi arriva in Basilicata dalla Campania, nonché l’ultimo lasciando la Regione.

Immerso nello spettacolare scenario naturalistico della Valle del Melandro, Vietri di Potenza è il luogo ideale per chi vuole staccare la spina ed evadere completamente. In questa parte della Regione, attraversata dal fiume Melandro, vi sembrerà di essere in un Canyon in miniatura. A prevalenza montuosa, è costituita da paesaggi forestali e dorsali rocciose prive di vegetazione; a primavera, però, su quelle rocce dove batte il vento, il paesaggio brullo si colora di profumate ginestre, regalando uno spettacolo unico al visitatore. Tra le risorse naturalistiche da non perdere assolutamente vi sono le “Gole di Puzz’ gnunt”, così chiamate nel dialetto locale, dalle cui pareti rocciose scavate dalle acque del Melandro sgorgano numerose sorgenti di acque sulfuree.

Bellezze naturali, ma anche architettoniche, come il seicentesco Convento dei Frati Cappuccini, che si eleva sulla cima di una incantevole collina, in posizione panoramica e di predominio su Vietri di Potenza e sulla Valle del Melandro. Attraverso un percorso arricchito da una Via Crucis che raffigura la passione di Cristo, si giunge in quello che era un tempo un importante centro di influenza culturale per tutto il territorio circostante, dove vi fu istituito lo studio della filosofia. Oggi il Convento è un suggestivo luogo di preghiera e di introspezione, custode di un’antica biblioteca con oltre 3000 pregiati volumi e, all’interno della chiesa, di un prezioso reliquario del Settecento contenente antiche e rare reliquie, come una delle spine della corona di Cristo.

Il borgo è stato insignito nel 2007 della nomina di “Città dell’Olio” da parte dell’omonima Associazione Nazionale. Il cosiddetto “oro vietrese” viene celebrato tutti gli anni durante la Sagra “Tipica” dedicata all’Olio e ai prodotti tipici vietresi, che si svolge il 12 e il 13 agosto nei caratteristici vicoletti del centro storico del borgo. Migliaia i visitatori che giungono da ogni luogo nel piccolo borgo per partecipare a questo attesissimo evento che, oltre ad un percorso enogastronomico, è animato da intrattenimenti di ogni tipo, da concerti ad esibizioni di artisti di strada, da mercatini dell’artigianato vietrese a mostre di foto storiche, e molte altre attrazioni. Tutte le degustazioni potranno essere pagate con il “vietrese”, una moneta coniata appositamente per la sagra!

Per dare una opportunità in più a turisti e un servizio aggiuntivo ai cittadini abbiamo aderito al progetto Piazza Wifi Italia, che dimostra come la tecnologia possa essere al servizio della cittadinanza e della sua amministrazione.”