Repubblica Italiana

Dai Territori 21 Jul 20

Comune di Sustinente

Pubblichiamo l’intervento di Michele Bertolini, primo cittadino di Sustinente, in Lombardia, dove sono stati attivati gli hotspot gratuiti e che si aggiunge ai Comuni che hanno aderito al Progetto WiFi Italia.

“Sono da poco installati 6 punti di accesso WiFi sul territorio del Comune di Sustinente. Due di questi sono presso i plessi scolastici, uno in piazza Roma, uno in piazza Mercato, uno presso il campo sportivo e il campo da tennis e un altro presso piazza Garibaldi nella frazione di Ca’ Vecchia. L’iniziativa è nata nell’ambito del progetto “Piazza WiIFi Italia“, fortemente voluto dal Ministero dello Sviluppo Economico e curato da Infratel Italia, che ha come obiettivo quello di permettere a tutti i cittadini di connettersi, gratuitamente e in modo semplice tramite l’applicazione dedicata a una rete WiFi libera e diffusa su tutto il territorio nazionale. L’App “wifi.italia.it” permette a tutti i cittadini di accedere gratuitamente a tutte le reti federate distribuite sul territorio nazionale e a tutti gli hotspot in corso di realizzazione nei Comuni; scaricata l’App basterà seguire la procedura di registrazione attraverso l’inserimento di alcuni dati anagrafici e, una volta registrati, sarà possibile navigare senza la necessità di doversi nuovamente autenticare.

Il Comune di Sustinente, terza municipalità a veder realizzato il progetto nella provincia di Mantova, ha deciso di servire i luoghi di maggior ritrovo come gli impianti sportivi le piazze principali e le fermate della linea di trasporto pubblico più frequentate. Sustinente è un piccolo comune adagiato lungo la riva sinistra del fiume Po alla confluenza con gli affluenti Mincio da nord e Secchia da sud. La realtà rurale nasconde una storia secolare che ha lasciato molti segni visibili.

In particolare troviamo il seicentesco borgo di Sacchetta, con la parrocchiale e l’oratorio della famiglia Cavriani, una delle più importanti famiglie rinascimentali dell’area, che abiterà Sacchetta fino al novecento. All’estremità opposta del paese salta all’occhio la residenza quattrocentesca ed attuale della famiglia Guerrieri Gonzaga, braccio destro dei Gonzaga signori del ducato di Mantova. Questo comune a prevalenza agricola si trova nell’estremo lembo orientale della Lombardia al confine con il Veneto, a qualche decina di chilometri da importanti centri d’arte come Verona, Mantova e Bologna, ottima tappa per cicloturisti e amanti del turismo lento.”