Una App per accedere a WiFi°Italia°it e restare connesso

Una App per smartphone, un unico sistema di accesso e la possibilità di connettersi alla rete wi-fi gratuitamente usufruendo dei servizi che le realtà territoriali offrono. Decolla così il progetto WIFi°Italia°it, che consentirà già da questa estate a cittadini e turisti di connettersi  e navigare in rete in modo semplice.

A distanza di un anno dal protocollo firmato dal Mise insieme a Mibact e Agid, si sta intensificando il processo che consente di  federare le reti pubbliche e private per avere un unico e semplice sistema di accesso alla rete wifi; far crescere la rete nei luoghi del turismo e della cultura; sfruttare le reti esistenti per arricchire di dati l’ecosistema del turismo. Il progetto è aperto a soggetti privati e enti pubblici dotati di una propria rete.

Al momento sono stati sottoscritti protocolli d’intesa tra Mise e le Regioni Emilia Romagna, Toscana e la provincia di Trento, mentre nelle scorse settimane sono partiti progetti pilota a Roma, Milano, Firenze, Prato e Bari. Sarà sufficiente, a partire da oggi, scaricare la APP , registrarsi, navigare automaticamente nei punti di accesso alla federazione di reti WiFi°Italia°it ed usufruire di contenuti e servizi dell’ecosistema Turismo che via via saranno messi a disposizione.

Il convegno “WiFi°Italia°it una rete per fare rete”, organizzato oggi a Roma presso lo Spazio Europa della Commissione Europea, è stato anche l’occasione per avviare una collaborazione tra l’Italia e la Commissione europea che nelle prossime settimane dovrebbe portare alla firma di un protocollo d’intesa. WiFI°Italia°it rientra infatti nel progetto comunitario WiFi4EU volto a creare un mercato unico digitale offrendo wi-fi gratuito per gli europei. Obiettivo di  WiFi4EU è quello di offrire accesso a Internet di alta qualità a residenti e visitatori in tutta l’Europa nei principali centri della vita comunitaria.

“Ancora una volta, così come con il 5G, l’Italia fa da apripista in Europa – ha dichiarato il sottosegretario allo Sviluppo Economico Antonello Giacomelli – e avvia la costruzione di una rete federata nazionale che potrà essere il primo tassello del mosaico per l’individuazione di una rete federata europea in grado di abbattere gli ostacoli digitali tra i cittadini comunitari e accelerare l’utilizzo della rete e dei servizi digitali”.

Roberto Viola, direttore della DG Connect della Commissione europea, si è detto lieto “di annunciare oggi l’inizio della collaborazione tra l’Italia e la Commissione europea per creare sinergie tra l’iniziativa Wi-Fi-Italia e quella di WiFi4EU dell’Unione europea, una collaborazione pragmatica che renderà i due progetti più efficaci. Perché condividiamo lo stesso obiettivo di mettere a disposizione del pubblico punti gratuiti di connettività Wi-Fi di alta qualità”.

“La nuova app Wifi°Italia°It è uno strumento indispensabile per il turismo, settore in crescita esponenziale che può e deve essere governato tramite il digitale –  ha sostenuto il ministro dei Beni e Attività Culturali e Turismo, Dario Franceschini – Il Wifi può essere uno straordinario strumento per aiutare a promuovere un turismo diffuso, segnalando i siti sovraffollati e suggerendone altri in prossimità, e per fare sempre più dell’Italia una meta di un turismo colto, sostenibile e intelligente”.

Nel suo intervento il direttore generale di AgID, Antonio Samaritani, ha dichiarato che  “con WiFi°Italia°it nasce un’importante infrastruttura abilitante per lo sviluppo di nuovi servizi digitali. Un risultato concreto e una spinta all’attuazione della nuova strategia Ict di paese. Abbiamo posto le basi, ora continueremo il percorso di accompagnamento e supporto dei territori per la creazione di nuovi servizi per cittadini, imprese e turisti”.[:]

32 risposte a “Una App per accedere a WiFi°Italia°it e restare connesso”

    1. Sono di Cava de’ Tirreni manca anche qui, spero che arrivi presto. Vi ringrazio anticipatamente

      1. Buongiorno Giulia. Come può vedere dalla mappa il wifi non è ancora diffuso su tutto il territorio. Stiamo ampliando la federazione a partire dai Comuni che richiedono di aderire alla federazione.

      1. Purtroppo sono i gestori delle reti a dover garantire il funzionamento delle stesse. Confermiamo che gli accordi sono stati firmati e gli AP confederati per essere compatibili con il sistema di Wifi.Italia.It

  1. Per ora e’ utilizzabile dalle citta’ di Roma e Milano e dalle regioni Toscana es Emilia Romagna ; quando verra’ estesa alle altre regioni ?

    1. Buongiorno Marco. La rete è in continua espansione grazie agli accordi che stiamo firmando con le varie amministrazioni sul territorio nazionale.

  2. Anche se lievemente in ritardo, finalmente il servizio WiFi di internet gratuito e mobile. Dobbiamo continuare su questa strada, altrimenti perderemmo tutte le occasioni storiche che
    il servizio internet offre.
    Con Wikipdia e altre informazioni libere in internet globale questo pianeta diventa piu’ vivibile
    e semplicemente piu’ aperto, sulla strada della collaborazione tra i popoli e gli stati.
    Nel contesto globale di una pace diffusa, senza accaparramenti e azioni di rapina criminale globale.
    Cioe’ con l’intento di abolire la guerra e far in modo che le dispute o interessi vengano mediati da
    reciproca collaborazione. Forse è un sogno, ma è l’unica strada percorribile senza correre il rischio di estinzione per la razza umana.

  3. Splendido progetto e sarebbe bello che tutti potessero utilizzarlo ma per tutti i possessori di smartphone, tablet, Surface, Notebook Windows a quando l’App? Al solito per i possessori dell’Os di Microsoft non resta che aspettare o cambiare Os.

  4. Sono possessore di uno smartphone con Windows 10 mobile, mi chiedevo se potete fare l’app anche per questo sistema operativo, o almeno crearla in UWP (universal Windows Platform) in modo che creata una volta sola, sia installabile su dispositivi aventi Windows (quindi Tablet, portatili, smartphone, HoloLens, xbox) potendo usufruire del servizio da voi fornito su più dispositivi portabili e non. Grazie

    1. Buongiorno Stefano. Stiamo valutando queste opzioni per le prossime release. Grazie per questo commento costruttivo.

  5. Tante buone intenzioni ..peccato che è impossibile collegarsi all hotspot .ti rimanda sempre al punto di partenza .complimenti

    1. Buongiorno Paola, grazie del feedback. probabilmente succede perché non ti trovi vicino ad un hotspot. La federazione non è ancora ovunque, mano a mano che le amministrazioni vorranno aderire la rete si espanderà.

  6. Lodevole iniziativa. Ma per chi possiede Windows Phone ? Sarebbe stato giusto sviluppare l’app per tutte le piattaforme.

    1. Visto che é una buona cosa, come mai l’adesione é lenta, particolarmente al Sud, ma anche al Nord?

  7. Italia e la Commissione europea per creare sinergie tra l iniziativa Wi-Fi-Italia e quella di WiFi4EU dell Unione europea, una collaborazione pragmatica che rendera i due progetti piu efficaci.

  8. Il Wifi puo essere uno straordinario strumento per aiutare a promuovere un turismo diffuso, segnalando i siti sovraffollati e suggerendone altri in prossimita, e per fare sempre piu dell’Italia una meta di un turismo colto, sostenibile e intelligente”.

  9. Salve, sono un amministratore di un comune della regione Toscana (Aulla, MS) , vorrei far aderire al progetto Wi-Fi il mio comune,come faccio? È gratuito?
    Grazie

    1. Salve Eleonora, grazie per l’interessamento. Saremmo ben lieti di federare le vostre reti all’interno della federazione. La configurazione è gratuita. Ci possiamo sentire per email a questo indirizzo: infowifi@mise.gov.it

  10. Salve, sono un amministratore locale di un comune della Toscana (Aulla,MS).
    Vorrei sapere come fare ad aderire al progetto Wi-Fi e se è gratuito o ha un costo.
    Grazie

  11. Oggi 25/01/2018 scaricata app bel progetto.vediamo se funziona.penso di siii….

  12. Salve, complimenti per la qualità del servizio offerto soprattutto per la velocità di navigazione, vorrei sapere come è possibile collegarsi con dispositivi aventi sistemi operativi non compatibili con l’app come Windows e distribuzioni Linux.
    Grazie.
    Pietro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *